Sono fortunato: intorno alla passione di sempre ho avuto la possibilità di sviluppare il mestiere che mi riempie i giorni da oltre venticinque anni. La soddisfazione di aver celebrato le nozze d’argento con la fotografia ti spinge a guardare avanti con entusiasmo. Si resta saldi sulle proprie idee, perché il cammino percorso è positivo, ma non si rinuncia al desiderio di rinnovarsi in continuazione per saper raccontare i nuovi tempi.

Più di ogni altra cosa, mi sento un ritrattista e ho per questo girato il mondo con lo sguardo pieno di curiosità, partendo dalla base di Roma: la mia Itaca. Qui ho studiato antropologia visiva, presso l’Università La Sapienza, e qui nel 1991 sono diventato un giornalista iscritto all’Ordine Nazionale.

Cosa ho fatto negli ultimi venticinque anni? Ho coltivato l’occhio vigile del fotoreporter allenandolo all’utilizzo di innovative tecniche fotografiche. Il mio portfolio è caratterizzato da un’intensa produzione di ritratti di personaggi celebri dello show-biz, della cultura e della finanza. Parallelamente, mi sono dedicato a progetti foto-giornalistici dedicati allo straordinario universo delle persone comuni ed eccezionali, forti della loro ricchezza, alimentata da una diversa provenienza etnica e da affascinanti peculiarità culturali.

La mia base, dal 1996, si chiama Eikona Studio.

 

An antrhopological view

Non ho studiato antropologia visiva per restare fermo. Volevo viaggiare e continuerò a farlo. Ho visto e fotografato le colorate culture dell’Africa e del Sud America, dei Caraibi e dell’Asia. Ho percorso chilometri negli Stati Uniti, in Europa, in Giappone e in Italia. Spostandomi, cercavo di imparare dai fotogrammi di vita che mi scorrevano davanti, ritraendoli.

Devoto alla ricerca della natura umana, ho documentato le realtà sociali incontrate lungo la strada, sia nel loro ambiente domestico, che nei loro contesti di immigrazione. Ho scandagliato la vita notturna e le tendenze giovanili nel mondo; ho seguito e documentato lo sviluppo di progetti comunitari e di missioni umanitarie. Mi piace ascoltare. Mi sento vivo grazie alla bellezza regalatami da un’immensa umanità.

Insegnamento e Workshop: non smetterò mai d'imparare

Insegno a Roma presso Officine Fotografiche.

Ho iniziato a insegnare per restituire gli insegnamenti ricevuti dall’esperienza. Il primo passo, nel 2004, è stato un corso quadriennale in Ritratto Editoriale presso la Scuola Romana di Fotografia. Prima di essere un artista, un fotografo è un artigiano che ha saputo lavorare su se stesso con costanza e umiltà, seguendo ogni singolo ingranaggio del lavoro che ama. 

Insegnando hai la possibilità di misurarti con le tue abilità e di condividere una passione consolidata con giovani creativi che te la restituiscono rinvigorita. 

Dialogare con le generazioni del futuro ti rende una persona migliore: più appassionata e onesta. Si insegna anche per ascoltare.

 

A Family Man

Non sono una brutta persona: sono padre di due bellissimi bambini, sono un buon marito. Insegno Ritratto e Fotografia di Nudo alle Officine Fotografiche di Roma, ho tenuto un seminario di fotografia di base per gli studenti dell’Università di Makeni in Sierra Leone. 

Ho collaborato con la World Bank e con il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD), ho documentato molti momenti della nostra società italiana.

Mi dicono che sembro un po’ burbero e forse hanno ragione. Faccio quello che posso e spesso inciampo. Però mi diverto e, al lavoro, non mi annoio mai.

 

Le copertine, le pubblicazionie i committenti

Nel foto-giornalismo e nella fotografia ritrattistica, alcune riviste italiane e internazionali hanno avuto la bontà di pubblicare i miei lavori. A volte su commissione, altre su mia proposta.

Segue un elenco delle bendisposte riviste di cui sopra:

In Italia – Il Venerdì di Repubblica, L’Espresso, XL, Max, D – La Repubblica delle Donne, Donna Moderna, Io Donna, Gioia, Gente, Oggi, Style, Il Mondo, Class, Gentleman, Capital, Monsieur, Qui Touring, I Viaggi del Sole, Dove, Sette, Panorama,

All’estero – National Geographic, Business Week, Wine Spectator, Stern, Asahi Shimbun, Nikkei Business, Elle Japon, 25ans…

Ho collaborato inoltre con la World Bank e con l’IFAD. Come fotografo pubblicitario e aziendale, ho infine lavorato per…chiedo scusa per la noia di un elenco che prometto sarà l’ultimo…piccole e grandi aziende e organizzazioni: Enel SpA, Enel Green Power, Enel X, Alitalia, Centostazioni SpA, RFI SpA, Rete Tv Orbit, Vinoforum, APRA, Servizio Civile, Hotel Hilton, Palazzo Manfredi, Hotel Punta Tragara, Grand Hotel Capri Palace, Grand Hotel Regina Isabella, Sartoria Partenopea, Antichi Telai, Mabro, Marinella, Ulturale, Brunello Cucinelli.

In questo sito ci sono le mie immagini più libere dall’influenza dei committenti, realizzate per pura passione o secondo il mio estro creativo e la mia visione del ritratto; per la fotografia istituzionale, corporate, interiors, reportage, fashion, scopri di più su eikona.eu